Ambienti

Saletta del Teatro dei Condomini

Questa saletta vuole essere un omaggio al teatro dei Condomini e all’arte teatrale santarcangiolese, a quest’ arte intramontabile. Un tempo adibita a cucina, si trova nel cuore del Palazzo Nadiani. Alle pareti restano appesi i quadri che ornano i fasti di un tempo antico e così tra una prelibatezza di stagione e una piadina calda vi meraviglierete del repertorio scelto di tragedie e commedie che costellava l’intera produzione teatrale. Correva esattamente l’anno 1822 quando, in via del Teatro si posò l’ultima pietra del Teatro dei Condomini. Costruito interamente in muratura, con una pianta semicircolare, si sviluppava su tre ordini uniformi, con un totale di 50 palchi e una capienza di 400 persone tra platea e palchi. Le decorazioni con festoni, fregi e riquadri figurati, dipinti a bassorilievo. Un elegante esempio di architettura, con salette accoglienti e presenze pittoriche di notevole interesse di artisti dell’epoca. Profumo di legno e fatica dove si consumavano sera dopo sera repliche e debutti d’eccezione. Il mondo sembrava giungere al piccolo paese, e le compagnie di teatro venivano accolte con gaudio e stupore.