Ambienti

Palazzo Nadiani

Il Palazzo del Conte Nadiani, di origine settecentesca, appartiene dal 1990 alla famiglia Maggioli. Da un’idea visionaria ed un amore profondo per l’enogastronomia, grazie all’apporto dell’amico Tonino Guerra, l’editore Maggioli decide di portare alla luce gli antichi resti del Palazzo Nadiani, per farne il simbolo della cucina romagnola e la roccaforte della piadina. Tornano così lentamente in vita i muri, le grotte e le salette per trasformarsi nel ristorante e nell’Osteria. Dai sotterranei del palazzo, dove serpeggiano i misteriosi cunicoli che percorrono il sottosuolo Santarcangiolese, vengono ricostruite, nel loro originario aspetto, le centenarie cantine e le profonde grotte utilizzate per conservare il vino e gli alimenti della famiglia Nadiani.